Creme solari, dannose per l’ambiente

Creme solari, dannose per l’ambiente

Le Hawaii sono il primo stato al mondo a vietare le protezioni solari per tutelare la barriera corallina.

Dopo alcune prove, è stata riscontrata una concentrazione di ossibenzone dieci volte superiore della norma. Secondo alcune ricerche scientifiche sostanze come ossibenzone e octinossato contribuiscono al danneggiamento dei coralli e provocano sbiancamento della barriera.

La nuova legge dal 2021 vieta la vendita delle creme che contengono queste sostanze.

Alcune case farmaceutiche sono già attive nella ricerca per produrre sostanze alternative che siano efficaci nella prevenzione di malattie della pelle, ma meno dannose per l’ambiente.

Comunque in commercio si trovano già creme solari che contengono sostanze naturali, di origine vegetale, per nulla inquinanti, biodegradabili fino al 100%.

Leave a reply

Comments