ODONTOIATRIA, OLTRE ALLE CURE
LA CAPACITÀ IMPRENDITORIALE

Creare e gestire una struttura sanitaria è una delle attività più complesse. Entriamo nel mondo dell’odontoiatria insieme al dottor Virginio Maccarone

Andare dal dentista non è la cosa più piacevole per molti di noi, ma quando un paziente entra nello studio odontoiatrico di Cusano Milanino del dottor Maccarone si sente subito in un posto sicuro, ben progettato ed accogliente. Dedicato alle visite e alle cure programmate, l’ambiente è suddiviso in quattro sale operative dotate delle più moderne attrezzature per garantire il massimo dell’efficacia terapeutica: sala chirurgica, sterilizzazione, diagnostica con modernissimi impianti per radiografie endorali dedicati alle indagini diagnostiche per immagini, ortopantomografo digitale di ultima generazione e cone-beam tridimensionale, e laboratorio odontotecnico, dove si effettuano i ritocchi o i piccoli interventi sui manufatti protesici. La cosa bella è, che anche se hanno la sensazione di essere in una clinica, i pazienti si sentono tranquilli circondati dai sorrisi dello staff, i bellissimi quadri sulle pareti e l’ambiente molto pulito e rilassante. 

Dott. Maccarone, come ha scelto l’odontoiatria come sua strada professionale?

Non avevo un precedente in famiglia. La scelta è stata casuale. Ho scoperto l’Odontoiatria nello studio privato di un compagno di studi universitari. Si tratta di una professione per la quale è prevista una sintesi tra preparazione intellettuale e abilità manuale. Un operatore di talento è agevolato nella curva di apprendimento, poiché si richiede una certa manualità. Alla fine del percorso accademico è consigliato frequentare corsi di formazione privati in Italia e all’estero. Boston e Goteborg sono universalmente riconosciute come leader al mondo nella tradizione odontoiatrica, per la branca della parodontologia, e Zurigo per quella della conservativa. Gli studi universitari sono carenti e incompleti. Tutti i laureati devono guardare al mondo della formazione privata per riscattarsi e presentarsi sul mercato con una competenza verticale.

Da quando ha la sua clinica e come ha deciso di aprirla?

La mia clinica è attiva da 40 anni. Io ho affiancato il titolare da 20 anni, costituendo uno Studio Associato.

Il settore privato della sanità richiede conoscenze professionali mediche e nello stesso tempo qualita imprenditoriali. Quali sono i lati positivi e negativi?

Per esercitare la professione di odontoiatra e protesista dentale, una volta perfezionata la preparazione, sono richieste attitudini all’impresa, ed anche fondi da investire. Attualmente, a seguito della liberalizzazione, sono comparsi sul mercato Fondi d’Investimento che aprono più sedi dislocate sul teritorio allo scopo di monopolizzare il mercato. Il singolo professionista non dispone delle risorse economiche e delle possibilità di marketing da poter competere. E’ totalmente cambiato l’assetto organizzativo del servizio odontoiatrico. Lo schema attuale prevede la macchina gestionale da una parte e i prestatori d’opera dall’altra. Facile immaginare gli aspetti positivi e quelli negativi, che sono parimenti rappresentati. Gli studi monoprofessionali sono diventati rari e si rivolgono ad una quota ristretta di utenza, che possa affrontare i costi elevati del dentista. Ma sono anche quelli che garantiscono una qualità eccellente, un’ottima selezione della merceologia resa disponibile dalle industrie, e un’assistenza continuativa e univoca.

In che modo la crisi Covid 19 ha influenzato il suo settore?

Tutto il settore, a causa del Covid 19, ha subito una flessione del fatturato. Sono aumentati i costi per garantire la sicurezza dei lavoratori e dei pazienti e i tempi per l’erogazione delle prestazioni. Con l’avvento della vaccinazione di massa si sta registrando un flusso di lavoro più fluido.

Quali sono le tendenze emergenti per il futuro della odontoiatria?

I pazienti sono diventati più esigenti e più pretenziosi, perchè più consapevoli. Hanno una minore disponibilità di risorse economiche. Richiedono la soluzione del problema, una minore spesa e una garanzia di risultato stabile nel tempo. Per il futuro si deve immaginare una odontoiatria, intesa nel suo complesso, sempre più difficile.

 

www.dentalcromaccarone.it

 

Altre interviste con Virginio Maccarone:

www.ilvelodimaya.eu/pronti-per-una-vera-ripartenza

 

 

Commenti

be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai a TOP