Sofia, Bulgaria

DALLA CINA ALLA BULGARIA, AZIENDE FRANCESI SCELGONO SOFIA

Le aziende vogliono essere più vicine da un punto di vista geografico, ha affermato Stefan Delaye, presidente della Camera di commercio e industria franco-bulgara

La Bulgaria è molto interessante per il trasferimento della produzione e ci sono almeno 5-6 grandi aziende francesi che vorrebbero scegliere Sofia. Lo ha affermato Stefan Delaye, presidente del consiglio di amministrazione della Camera di commercio e industria franco-bulgara (FBTIC), in un’intervista in Bloomberg TV Bulgaria.

Negli ultimi 6 mesi del 2021 c’è stata una grande richiesta da parte delle aziende francesi che vogliono trasferire i loro impianti dalla Cina. I motivi principali sono la pandemia e il balzo dei prezzi dei trasporti. Le aziende vogliono effettuare ordini più piccoli da fornitori geograficamente più vicini, ha affermato Delaye.

“Ci sono aziende nell’industria automobilistica, nell’industria della carta, nell’industria tessile ,tutte con fabbriche in Cina che sono interessate a trasferirsi dall’Asia. La Bulgaria ha molti vantaggi, soprattutto perché si trova nell’UE”.

Ci sono poche aziende francesi in Bulgaria che si trovano in grande difficoltà. L’economia bulgara ha finora resistito al colpo, grazie agli aiuti di Stato, ha affermato Delaye.

“Penso che oggi il paese sia tutt’altro che negativo riguardo alla presenza francese in Bulgaria. La vita economica francese in Bulgaria si sta sviluppando abbastanza bene”, ha affermato il presidente del consiglio di amministrazione della Camera di commercio e industria franco-bulgara. Ha aggiunto che il Paese potrebbe posizionare “piattaforme innovative nel cuore dell’Europa, come è riuscito a fare con tutte le esternalizzazioni”.

Se 15 anni fa ci fosse stato detto che la Bulgaria sarebbe diventata una delle prime destinazioni di outsourcing in Europa, le persone sarebbero rimaste sorprese. Avrebbero detto che ciò non sarebbe mai accaduto. Ma alla fine siamo riusciti a fare proprio questo. La Bulgaria ci è riuscita. Oggi c’è un’intera generazione di persone che lavorano in questi call center e back office di giganti aziende internazionali. Quindi c’è chiaramente talento. ”

La Camera di commercio e industria franco-bulgara ha indetto un concorso per aziende innovative dopo una pausa di due anni a causa della pandemia. Per la terza volta le aziende potranno candidarsi per il premio, che sarà presentato in diverse nuove categorie: investimento, uomo d’affari e donna d’affari, responsabilità sociale e ambientale, risultati eccezionali per un’azienda green e un premio speciale della giuria. A differenza di prima, quest’anno il concorso è aperto alle aziende che non sono membri di FBTIK. Maggiori informazioni su www.ccifbinnovationawards.org.

Fonte: www.bloombergtv.bg

 

Commenti

be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai a TOP