L’INDIA “GUARDA” ALLA BULGARIA INVESTIRÀ NEL SETTORE HIGH-TECH

Oltre 150 posti di lavoro con la prima operazione

Dopo l’investimento annunciato lo scorso mese di agosto, l’India continua a guardare alla Bulgaria. L’estate scorsa era stata Plovdiv a essere scelta come città ove sviluppare l’high-tech, ora è un po’ tuto il Paese, a partire dalla capitale Sofia, a essere coinvolto in progetti sempre nell’ambito dell’IT. E c’è un percorso ufficiale, per il tutto: il ministro ad interim della Bulgaria, Svetlan Stoev, ha incontrato l’ambasciatore dell’India a Sofia Sanjay Rana. Il ministro Stoev e l’ambasciatore Rana si sono concentrati sulle relazioni bilaterali tradizionalmente amichevoli tra Bulgaria e India e sulle loro strette posizioni su un’ampia gamma di questioni e iniziative internazionali.

L’India è interessata al mercato bulgaro, ha osservato l’ambasciatore Rana durante l’incontro. Anche in tempi di restrizioni a causa della pandemia, gli investitori indiani hanno deciso di avviare nuove attività in Bulgaria. Tra questi c’è una grande azienda high-tech. L’investimento iniziale previsto porterebbe oltre 150 posti di lavoro in Bulgaria.

 

NOTIZIE DALLA BULGARIA>>

Commenti

be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai a TOP