NOSTALGIA PER LA MUSICA LIVE MA CI SONO NUOVI TALENTI

Parla Manuel Auteri, cantautore bolognese, titolare della SanLucaSound, la sua etichetta. “Miriamo sempre a valorizzare i giovani”

Manuel Auteri è un cantautore bolognese. La musica ce l’ha nel sangue, tant’è che fin dalle elementari studia batteria passando poi alla chitarra e al pianoforte. La prima partecipazione importante avviene al Festival di Castrocaro (1998) a cui seguono Vota le Voci (1999 e 2000) ed il concorso Valmarana organizzato da Leandro Barsotti. Nel 1999 Manuel conosce Vasco Rossi ed il suo staff: Floriano Fini e Pia Tuccitto (autrice di successo che scriverà poi una canzone per l’album d’esordio di Manuel).

Collabora con Ivana Spagna, Gatto Panceri e molti altri artisti. Nel 2008 fonda la SanLucaSound, etichetta discografica indipendente, con sede a Bologna.

Manuel, quali sono i programmi di SanLucaSound per la fine del 2021?

I nostri programmi sono sempre gli stessi:
Continuare a valorizzare la musica nuova, i giovani e non solo, coloro che devono trovare voce.

Quali sono invece i progetti completati per quest’anno? Si è ripreso il settore artistico/discografico?

In questo autunno stiamo lavorando a tanti progetti, sia come studio che come casa discografica, abbiamo 3 album in uscita e moltissimi lavori in fase di lavorazione.
Mi vengono in mente 3 progetti, un gruppo giovane e molto forte, gli Alibi, un cantautore, Vincenzo Valinoti e una cantautrice, Arianna Giraldi, tutti e tre in uscita con album completi.
Sarebbe però limitante ricordare solo loro, abbiamo in fase di produzione anche un progetto di Iskra Menarini, la vocalist di Lucio Dalla.
Poi ogni giorno nei nostri studi c’è qualche nuova realtà, qualche produzione che uscirà da qui a dicembre.
Io stesso sto affinando il mio disco, il quarto in studio come Manuel Auteri (sorride).

Il mercato discografico non si è ancora ripreso pienamente perché il problema resta sempre lo stesso.
Non potere suonare dal vivo come si faceva prima del covid.
Però si registra, si produce, c’è sempre voglia di andare avanti e questo mi fa ben sperare.

Prevedete di sviluppare nuove collaborazioni?

Per ciò che riguarda le collaborazioni… Beh, noi le amiamo e ovviamente sono sempre tante quelle che nascono giorno dopo giorno, non solo tra artisti ma anche tra case discografiche, mi viene in mente il grandissimo rapporto che abbiamo con Azzurra Music di Marco Rossi, casa discografica di Dodi Battaglia che sta producendo il giovanissimo Leo Meconi, un grande talento che continuiamo a seguire nei nostri studi e lo stesso progetto di Iskra Menarini in fase di lavorazione.

Collabori anche con la TV Supersix. Raccontaci un po’.

Supersix è la tv del nostro promoter Dario Riva de Latlantide.
Dario e il fratello Ivaldo sono per me dei fratelli, persone vere e sincere che aiutano a trovare spazio nella giungla radiofonica a molti giovani.
Oggi si fa fatica a trovare spazio in radio e in Tv, così l’idea di prendere una TV è stata davvero geniale.
Supersix però non fa solo musica ma ha una programmazione molto varia, spazia da film di anni fa fino ad arrivare ai vecchi cartoni animati.
Ovviamente per noi è importante l’aspetto musicale che loro valorizzano molto.
Una Tv che si vede in molte regioni in DTV.

Il tuo sguardo sul 2022?

Il mio sguardo per il 2022 è legato ad una speranza:
Quella di poter tornare ad organizzare eventi live come si faceva 2 anni fa.
La stessa SanLucaSound negli anni si è impegnata ad organizzare eventi per i nostri artisti e ad appoggiarci a realtà e grandi organizzatori.
Mi viene in mente la collaborazione con Franz Campi con il quale abbiamo davvero fatto molti eventi, mi viene in mente anche l’accordo che avevamo raggiunto con Fico World Italy a Bologna.
Ora siamo in attesa di ripartire, il mio sguardo è rivolto lì.

 

ALTRA INTERVISTA CON MANUEL AUTERI

Commenti

be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai a TOP